SUN OIL ITALIANA S.r.l.

...

Impianto di stoccaggio rifiuti speciali non pericolosi

L’impianto è sorto negli anni ’70 come deposito di prodotti petroliferi, fino a quando la crisi del petrolio ha interessato anche l’attività di questo impianto, cui è seguito un periodo di inattività.
Nel marzo 1991, la Regione Veneto ha approvato il progetto presentato dalla ditta per la realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti speciali liquidi non tossico-nocivi. Tale impianto non ha mai ottenuto, da parte delle autorità competenti, le necessarie autorizzazioni per il suo esercizio.
Nell’aprile 2006, a seguito di un’attività di gestione rifiuti non autorizzata, l’impianto veniva posto sotto sequestro ed affidato in custodia al Sindaco; provvedimento durato fino a dicembre 2018, quando il Tribunale di Verona ne ha disposto il dissequestro, riconsegnandolo nella mani del liquidatore della Società.
Nell’aprile 2019, veniva emesso nei confronti della ditta un provvedimento che imponeva alla stessa di provvedere alla presentazione di un Programma di Smaltimento rifiuti finalizzato all’allontanamento dei rifiuti dall’impianto ed alla bonifica del sito.
Ad oggi la proprietà non ha ottemperato ai provvedimenti emessi dal Comune di Sona nei suoi confronti.
Di seguito si riporta il provvedimento (ordinanza R.G. n. 27 del 05.04.2019) emesso dal Sindaco.