Il corso di Latino è il primo ad essere on line per l’Università Popolare di Sona

...

12/03/2020

L’attuale emergenza ci obbliga a trovare modi alternativi per continuare le attività normali della vita. La cultura, i libri, i film, la musica, lo studio sono aspetti che non si fermano. Lo scopo è proprio quello di trovare una distrazione a quanto sta accadendo.
L’Università Popolare di Sona vuole dare un segnale di vicinanza e di normalità in questo periodo di fortissima emergenza per il Coronavirus e ciò che è avvenuto nei giorni scorsi va proprio in questo senso: il corso di Latino tenuto dalla Prof.ssa Marta Benato ha tenuto la prima lezione on line con 5 studentesse collegate tramite computer o cellulare.
Da qualche tempo si stavano analizzando strumenti per superare la sospensione delle lezioni e proprio su invito della Prof.ssa Marta Benato l’Assessorato alla Cultura ha rapidamente verificato il funzionamento di un paio di sistemi informatici per tenere la sua lezione di Latino. “E’ Una stupenda sorpresa vedere l’interesse degli studenti e la loro partecipazione, visualizzando in tempo reale i materiali proposti dalla Professoressa. E, sicuramente, il prossimo anno proporremo in via ordinaria lezioni on line laddove possibile. L’emergenza ci farà cambiare per sempre modalità e abitudini” dichiara Gianmichele Bianco.
L’Università Popolare di Sona è una delle più partecipate della Provincia di Verona, con oltre 750 frequentanti e quasi 60 corsi. Il sistema utilizzato per le lezioni a distanza è meet.jit.si che è un esempio a livello mondiale per la sua semplicità, per essere gratuito e per essere open source, rispecchiando tutti i dettami previsti dalle norme a livello italiano.
In questo periodo sono state tantissime le mail degli studenti molto dispiaciuti per la sospensione forzata delle lezioni. Proprio ieri la Rettrice Nora Cinquetti ha scritto una lettera a tutti i corsisti per esprimere la vicinanza e per dare certezza che si sta lavorando per ripristinare le lezioni. Ora si può estendere la proposta a tutti i docenti e verificare le disponibilità delle classi.
La Cultura di Sona c’è per comprendere meglio il presente e costruire il futuro.
Per informazioni sulle prossime proposte on line contattare la Dott.ssa Irene Canzan - email: i.canzan@comune.sona.vr.it