La nuova scuola primaria "Silvio Pellico" di Lugagnano vince il premio Sostenibilità 2019 – Menzione speciale Domotica

...

29/11/2019

L’Agenzia AESS, “Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile”, in occasione dell’ottava edizione del Premio Sostenibilità 2019, ha voluto promuovere un importante evento per coinvolgere tutto il territorio nazionale nel valorizzare e divulgare le buone pratiche del costruire, attraverso la selezione di architetture che abbiano seguito i principi della bioarchitettura e dell’efficienza energetica.
L’evento, dal titolo “Settimana della Bioarchitettura e Sostenibilità” vede lo svolgimento di molteplici convegni inerenti l’architettura attraverso esempi di edilizie che sappiano coniugare il rispetto e l’integrazione con l’ambiente naturale, il controllo dei consumi di energia, l’impiego di materiali e tecniche non inquinanti e non nocive per la salute dell’uomo, la sostenibilità sociale ed economica e l’innovazione. All’interno della manifestazione, l’ultimo giorno della settimana, è riservato alle premiazioni degli edifici italiani “virtuosi” individuati dalla commissione.
In questa edizione del concorso hanno partecipato 48 progetti provenienti da 11 Regioni differenti i cui vincitori sono stati premiati lo scorso Venerdì 22 Novembre presso la Rocca di Vignola (Modena).
La scuola primaria di Lugagnano Silvio Pellico si è aggiudicata il premio Sostenibilità 2019 – Menzione speciale Domotica.
Il Sindaco Gianluigi Mazzi assieme all’arch. Fabio Dal Barco progettista e consulente energetico CasaClima, agli ingegneri impiantisti Roberto Magnaguagno e Franco Talamini e alla referente per la certificazione CasaClima School arch. Cristina Martinuzzi erano presenti alla Rocca di Vignola per ritirare il premio.
Questo il giudizio della giuria:
“Il progetto dimostra una filosofia progettuale nella integrazione degli impianti chiara ed una conseguente attività di integrazione impiantistica lineare. L’obiettivo dichiarato e perseguito dai progettisti degli impianti domotici è stato quello di soddisfare le richieste del Protocollo CasaClima School. L’integrazione impiantistica si basa sui protocolli DALI, KNX, MODBUS ed IP allo scopo di interfacciare il sistema di supervisione con gli impianti termici ed elettrici, permettendo così agli addetti una gestione integrata di tutti gli impianti presenti in campo. Il sistema di supervisione, documentato anche con la presentazione delle interfacce grafiche di controllo, permette di controllare i dispositivi e gli impianti installati ma anche di monitorare i consumi e le funzionalità
degli impianti stessi; la suddetta funzione è indispensabile per la gestione ottimale delle utenze energetiche. Ad esempio nell’attività di metering esiste la possibilità sul supervisore di accedere ad un’interfaccia per verificare lo storico dei consumi ma anche un’altra interfaccia per monitorare in continua la temperatura delle singole aule verificandone il funzionamento ed il livello di comfort anche in base alle strategie di controllo applicate agli impianti. Concludendo, si tratta nel complesso di un progetto qualificato con obiettivi chiari, ben realizzato e correttamente documentato.”
L’arch. Fabio Dal Barco esprime ancora una volta la propria soddisfazione nel ritirare l’ambito premio dell’Agenzia AESS, al quale si aggiunge all’altro importante riconoscimento del Cubo d’oro rilasciato dall’Agenzia CasaClima di Bolzano: “Questi riconoscimenti non fanno altro che confermare la strada da intraprendere per costruire il futuro delle nostre città, paesi e frazioni; un futuro ormai condiviso dall’intera collettività nel costruire all’insegna del rispetto dell’ambiente per la salute stessa dell’uomo e della natura, che tenga conto inoltre della sostenibilità sociale ed economica della nostra società”.
Il Sindaco Gianluigi Mazzi ha voluto essere presente all’evento, felice del nuovo traguardo conseguito: “E’ incredibile come una scelta amministrativa lungimirante ed importante quale quella di costruire un edificio scolastico con le migliore tecnologie, rispettose dell’ambiente, adatte a garantire confort ai nostri ragazzi, sia continuamente citata e premiata a livello italiano. E’ una soddisfazione unica se pensiamo che il progetto è stato fatto dal nostro architetto comunale Fabio Dal Barco, che riconosco essere bravissimo; e insieme a lui il lavoro è stato gestito dagli uffici del Comune di Sona e da molti dei tecnici coinvolti, veronesi, orgogliosi di quanti attestati di stima stiamo ricevendo.
E prosegue: “Riceviamo applausi e complimenti dagli altri Sindaci ed Amministratori: già la settimana prossima saremo ad Oderzo in provincia di Treviso per un altro premio e per raccontare ai presenti il perché di questa scelta importante nello standard qualitativo della struttura scolastica”.
“Mi piace condividere con tutti i concittadini questi premi: i soldi spesi sono di tutti e la cosa più bella per un amministratore è dimostrare di averli spesi bene, nel migliore dei modi e soprattutto con uno standard di eccellenza”.

Gallery

premio sostenib1
premio sostenib3
premio sostenib2
premio sostenib4